La scorsa settimana Fondital ha avuto il piacere di prendere parte e ospitare, nella sede di Vobarno, un evento importante nell’ambito del progetto Industria 4.0.

Insieme ai diversi esperti, rappresentanti delle imprese Stain e Intered e dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia, hanno partecipato anche 50 ragazzi delle scuole Itis di Lonato e Vobarno che hanno avuto la possibilità di visitare lo stabilimento e assistere alla conferenza.

Nei diversi interventi che si sono susseguiti il centro focale era in tutti l’innovazione, presentata come presupposto fondamentale per la sopravvivenza e la crescita.

Come testimoniato da Roberta Niboli, amministratore delegato di Raffmetal, l’innovazione e, con essa, la digitalizzazione divengono sempre più non soltanto un metodo per abbattere i costi ma l’unica strategia per competere nel panorama mondiale.

A tale elemento essenziale va anche aggiunta un’evoluzione aziendale vera e propria, come specifica Claudio Morbi, membro di Stain.

Infine l’ultimo elemento presentato è costituito dalle persone, da sempre poste al centro dell’operato del gruppo Silmar, dalle cui competenze nasce e si realizza il progetto innovativo.

Tutto ciò a beneficio dell’industria e a sua volta delle persone stesse che possono godere dei benefici di una comunità all’avanguardia come quella valsabbina.

n. Reg. Imprese: 01963300171 - EORI/P. IVA: IT00667490981 - R.E.A. BS - 280789 - Capitale sociale: € 60.000.000 i.v. “Soggetta all’attività di direzione e coordinamento ex art. 2497 bis C.C. da parte di SILMAR GROUP S.p.A. - Cod. Fisc. 02075160172”